Skip to content

AMBERLIGHTSOCIETY.INFO

Amberlight Society

SCARICA UBUNTU PER VIRTUALBOX


    Contents
  1. Esecuzione di Oracle Solaris 11 Express in VirtualBox
  2. Guida VirtualBox per creare, avviare e gestire macchine virtuali su PC - amberlightsociety.info
  3. Informativa
  4. Come installare VirtualBox su Ubuntu 18.04

Per scaricare l''immagine ISO di Ubuntu, collegati al sito VirtualBox relativa alla versione di Ubuntu che intendi. Accedi al sito web di Ubuntu. Avvia il browser internet del computer e usalo per accedere al seguente URL. In questo modo. Molto bene ora la nostra macchina virtuale è pronta all'uso non ci rimane altro che scaricare Ubuntu da questo link e passare. Come creare una macchina virtuale per installare Ubuntu su VirtualBox e provare ISO di installazione di Ubuntu, scaricabile dalla pagina di download del sito. Per installare Ubuntu, sarà necessario scaricare solo il suo file ISO e installarlo sulla Scaricare VirtualBox e installarlo sul proprio PC.

Nome: ubuntu per virtualbox
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:18.58 MB

Come prima cosa dobbiamo scaricarci il file della distribuzione linux ubuntu che andremo ad installare e lo facciamo cliccando sul seguente link:. Quindi inseriamo il nome della macchina,a nostro piacere, tipo di sistema operativo e la sua versione.

In questa schermata dobbiamo selezionare il quantitativo della ram che dovrà avere a disposizione il sistema operativo.

Clicchiamo su avanti e avremo la seguente schermata:. La scelta fatta da noi è quella dinamica. Qui indichiamo la dimensione massima del disco che dovrà essere dedicata per il seguente sistema la nostra scelta è di 20 gb ma potrete scegliere in base alle vostre esigenze, cliccate su crea e verrà creato il nostro disco.

Mentre l'installazione sta proseguendo autonomamente, ti verranno mostrate in sequenza alcune caratteristiche e peculiarità di Xubuntu. Il programma di instllazione sta facendo il suo lavoro, si tratta di pazientare ancora un po. Dopo circa mnuti dipende dalle prestazioni del tuo PC il processo di installazione ha finalmente termine, come mostrato nella seguente immagine.

Ora dunque è tutto pronto per poter riavviare la macchina virtuale ed utilizzare il tuo sistema Xubuntu virtualizzato. Clicca su Riavvia ora , per riavviare la tua macchina virtuale di VirtualBox ed iniziare ad utilizzare il tuo nuovo sistema opertivo Xubuntu, come macchina virtuale all'interno del tuo PC Windows.

Esecuzione di Oracle Solaris 11 Express in VirtualBox

La macchina virtuale si riavvierà in pochi secondi, durante i quali potrebbe esseri mostrata la schermata che vedi qui di seguito. Dopo qualche secondo, apparirrà la schermata del primo login al tuo sistema operativo virtualizzato.

Qui dovrai scegliere l'utente con il quale effettuare il tuo accesso al sistema; Xubuntu ti propone l'accesso con l'ultimo username utilizzato oppure con l'unico utente del sistema che è quello creato in sede di installazione.

Non dovrai far altro che inserire la password dell'utente il cui "Nome e Cognome" appare nel form di login.

Per completare l'accesso al sistema, non ti resta quindi che inserire la giusta password per l'utente il cui nome in chiaro è quello mostrato nell'esempio, il nome in chiaro è "Massimo Di Primio" a cui è associato lo username "massimo". Ottimo lavoro!

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che sei riuscito ad installare con successo nel tuo PC il tuo nuovo sistema operativo Xubuntu come macchina virtuale di VirtualBox, all'interno del tuo sistema operativo nativo Windows. Sono sicuro che ne saprai apprezzare gli enormi vantaggi e le sconfinate potenzialità di questo ambiente. Questo post nasce dall'esigenza di rendere il più possibile fruibili, alcuni specifici argomenti squisitamente tecnici, che per via della loro natura necessitano di essere corredati da illustrazioni, approfondimenti, esempi, suggerimenti, commenti e quant'altro sia utile ad una chiara comprensione delle tematiche trattatate, ivi compresi, un linguaggio tecnico appropriato e l'impiego di link esterni a siti autoritativi di riferimento.

In particolar modo, questo post mira ad essere un supporto per gli studenti delle scuole di informatica che a vario titolo partecipano ad alcuni nostri progetti interni, i quali sono mirati ad una stretta collaborazione con le scuole nell'ambito della Alternanza Scuola Lavoro , del quale maggiori approfondimenti sono riportati alla pagina del Progetto Scuola.

Guida VirtualBox per creare, avviare e gestire macchine virtuali su PC - amberlightsociety.info

Tutti i commenti dovranno essere verificati ed approvati dal webmaster, prima di essere pubblicati. I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo and the Privacy policy. IVA Come installare Xubuntu Per facilità di consultazione, questa guida è suddivisa nelle seguenti sezioni: Introduzione Installazione di Xubuntu Primo Avvio Conclusioni Note su Questo Post Continua a leggere e scoprirai da solo quanto sia semplice installare Xubuntu in un ambiente virtualizzato, per averlo sempre a disposizione in pochi click.

Clicca su Installa Xubuntu per dare inizio all'installazione. Installare software di terze parti. Clicca su Avanti per continuare la preparazione all'installazione.

Informativa

Cancella disco e installa Xubuntu default Ricordiamoci sempre che installare un sistema operativo significa creare una o più partizioni nel disco di sistema che dovrà accogliere tutti i suoi componenti; pertanto, il disco andrà strutturato nel modo in cui il sistema operativo stesso se lo aspetta. Cifra l'installazione di Xubuntu per maggiore sicurezza. Usa LVM con l'instllazione di Xubuntu L'uso del Logical Volume Manager LVM è uno strumento molto utile che aumenta di molto sia l'affidabilità dei dischi basti pensare ai vari livelli di RAID che si possono implementare , sia la flessibilità dei sistemi con più dischi fissi come ad esempio i server.

Altro Selezionando questa opzione avrai la possibilità di creare e manipolare le partizioni del disco secondo le tue necessità crearle e cambiarne le dimensioni ; tuttavia è necessario un minimo di conoscenza più approfondita di questo particolare aspetto per poter gestire correttamente al meglio le partizioni del disco fisso.

Come installare VirtualBox su Ubuntu 18.04

Clicca su Installa per continuare la preparazione all'installazione. Per maggiori approfondimenti sul significato dell'area di Swap e di come questa viene utilizzata dal sistema operativo in questo articolo puoi trovare alcune informazioni aggiuntive utili ad una migliore comprensione Clicca su Avanti per continuare la preparazione all'installazione.

Il vostro nome. Questo è il nome in chiaro Nome e Cognome del primo utente che utilizzerà questo sistema e che verrà creato automaticamente durante il processo di installazione. Anche se necessario, esso non è molto significativo e solitamente viene utilizzato solo per una migliore rappresentazione delle informazioni dell'utente, quando richiesto. Il nome del computer. Di fatto è il nome dello host in rete hostname del sistema che stai installando.

Questo è molto importante; in quanto sia gli umani che le talvolta le applicazioni, per comodità, fanno riferimento ai sistemi in rete utilizzando i nomi cui di fatto è associato un Indirizzo IP ; pertanto, questo è il nome con cui riconoscere il tuo sistema nella rete. Scegliere un nome utente. Nell'esempio lo username del primo utente che verrà creato in sede di installazione è "massimo".

Scegliere una password. Scegli la password per l'utente. Solitamente una buona password segue i seguenti criteri: Almeno 8 caratteri, almeno un carattere maiuscolo, almeno un numero, almeno un carattere simbolico "! Clicca su Avanti per dare inizio all'installazione. La barra di progresso ti inicherà press'appoco quanto manchi all'effettivo completamento Mentre l'installazione sta proseguendo autonomamente, ti verranno mostrate in sequenza alcune caratteristiche e peculiarità di Xubuntu.

Ora dunque è tutto pronto per poter riavviare la macchina virtuale ed utilizzare il tuo sistema Xubuntu virtualizzato Clicca su Riavvia ora , per riavviare la tua macchina virtuale di VirtualBox ed iniziare ad utilizzare il tuo nuovo sistema opertivo Xubuntu, come macchina virtuale all'interno del tuo PC Windows. Primo Avvio La macchina virtuale si riavvierà in pochi secondi, durante i quali potrebbe esseri mostrata la schermata che vedi qui di seguito.

Non devi far altro che attendere che la macchina virtuale completi il riavvio. La schermata di Login ed il Primo Desktop Dopo qualche secondo, apparirrà la schermata del primo login al tuo sistema operativo virtualizzato. Clicca quindi su Accedi , per accedere al sistema. Conclusioni Ottimo lavoro! Buon divertimento. Introduzione Se hai già avuto modo di leggere la mia precedente guida su Come installare VirtualBox sul proprio PC Windows , sono sicuro che sei già pronto per affrontare la creazione di una nuova macchina virtuale VirtualBox in preparazione dell'instllazione del tuo sistema operativo Ubuntu, di cui parleremo più tardi.

Creazione di una nuova Macchina Virtuale Se hai installato correttamente VirtualBox sul tuo PC, troverai l'icona dell'applicazione sul tuo descktop, cliccandola, Virtualbox si avvierà; potrai quindi cliccare su Nuova , nella barra in alto della finestra dell'applicazione, per creare la tua prima macchia virtuale.

Qui dovrai inserire: Il nome della macchina virtuale. Nell'esempio ho scelto di chiamarla Xubuntu Tuttavia potrai darle il nome che preferisci. Il Tipo di S. Sistema Operativo nel quale sarà installata. In questo caso, è una macchina Linux , la cui versione logica è Ubuntu bit. La quantità di memoria assegnata. Ovvero, la quantità i memoria che quest macchina "vede" come se fosse memoria fisica. Se assegnare un disco fisso Hard Disk alla VM.

Ovvero se vogliamo che questa VM abbia un disco fisso proprio, il quale in realtà corrisponde ad un semplice file della tua macchina fisica. Qui puoi scegliere se vuoi eventualmente riutilizzare un precedente disco fisso il file della tua macchia fisica già utilizzato in precedenza per un'altra VM.

Nella successiva scermata, potrai scegliere: Le dimensioni del disco fisso della tua VM. Ovvero le dimensioni del file dell tua macchina fisica che lo rappresentano.

In questo caso ho scelto di assegnare un disco di 20 GBytes. Il tipo di file relativo al disco fisso. Ovvero al formato del file. Il tipo di archiviazione su disco fisico. Ovvero se l'allocazione del disco vistuale del file nella tua macchina fisica avviene tutto insieme, oppure se aumentare la grandezza del file nella tua macchina fisica, man mano che la VM richiede spazio sul suo disco virtuale. Cliccare su Sistema , nella colonna di sinistra della finestra, per continuare.

Nella sezione Sistema , è possibile modificare suggerisco di lasciare i valori preimpostati di default : Il quantitativo di memoria da assegnare alla VM che deve essere compatibile con il quantittivo di memoria fisica della macchina fisica.

Il dispositivo di avvio. Ovvero da quale device la tua VM tenterà di fare il Boot oltre a quale ordine verrà seguito per tentare l'avvio della VM. Il tipo di Chipset. Il dispositivo di puntamento. Per compatibilità suggerisco di lasciare il valore preimpostato di default, ovvero Tavoletta USB.

Alcune funzionalità estese. Cliccare su Schermo , nella colonna di sinistra della finestra, per continuare Nella cosfigurazione degli schermi virtuali da assegnare alla VM è possibile aplicare particolari configurazioni dello schermo o di schermi multipli per poter gestire al meglio la tua VM in condizioni particolari.

Cliccare su Archiviazione , nella colonna di sinistra della finestra, per continuare Nella sezione Archiviazione, oltre a confermare la tipologia dell'Hard Disck di cui abbiamo parlato più sopra, c'è un elemento estremamente importante per il primo avvio della macchina che deve essere configurato correttamente: sitratta del Controller IDE.

Non connesso. Nonostante la scheda è abilitata, la VM non accederà alla rete. Per accedere alla rete esterna utilizzerà il proprio indirizzo IP che verrà sottoposto a NAT Network Address Translation prima uscire verso l'esterno, utilizzando la scheda fisica di di rete del tuo PC. Questa tipologia è molto semplice da utilizzare; tuttavia se vorrai connetterti alla tua VM da un altro computer della rete, potrebbe essere piuttosto complicato.

Rete con NAT. Scheda con Bridge. Seleziona qusta opzione, prima di proseguire. Rete Interna.

VirtualBox creerà una LAN virtuale interna sulla quale possono essere connesse tutte le VM che desideri, ma questa LAN virtuale non permette l'accesso alle reti esterne. Utile quando desideri creare una LAN protetta. Scheda solo host. Utile solo per VM isolate ed utilizzabili esclusivamente dal tuo PC.

Driver generico. VirtualBox metterà a disposizione un Driver di scheda di rete virtuale, dove dovrai inserire manualmente tutti i parametri specifici del driver che vuoi utilizzare. Utile in casi particolari, ma non di semplice implementazione.

Avvio dell'Installazione di XUbuntu Finalmente iniziamo con la vera e propria installazione del sisteema operativo. Notare che sono disponibili altri metodi avvio per una VM: Avvio normale.

La macchina virtuale viene avviata ed una finestra di Windows è dedicata a contenere lo schermo della VM. Avvio senza finestra. La macchina virtuale viene avviata senza nessuna finestra di Windows associata, pertanto non è possibile "vedere" la sua console.

Avvio sganciabile. Conclusioni Complimenti! Buon divertimento. Vota questo articolo 1 2 3 4 5 2 Voti. Etichettato sotto: Virtualbox ubuntu installazione Macchina Virtuale. Torna in alto. Che si tratti di una macchina virtuale o di una macchina fisica, ogni volta…. Molto spesso è necessario conoscere quale hardware è connesso alla nostra macchina Linux e….